PERFORMANCE COMPONENTS

Progettazione Avanzata: Le ruote, i manubri e i sistemi di trasmissione di TOOT Racing sono il risultato di una progettazione avanzata che tiene conto delle esigenze e dei desideri dei ciclisti appassionati sulla base di sperimentazioni e test effettuati in competizioni professionistiche. Ogni componente è studiato per esaltare l'esperienza di guida.

Collaborazione con Compmech Università di Pavia: Grazie a una collaborazione unica con Compmech Università di Pavia, TOOT Racing integra l'ingegneria di precisione con la passione per il ciclismo. Questa partnership permette di spingere i limiti e portare le prestazioni ciclistiche a nuove vette e di trasferirle a ogni appassionato alla ricerca di “performance”.

Superare i limiti: TOOT Racing non si rivolge solo ai professionisti, ma a tutti gli appassionati che cercano il massimo dalla loro passione per il ciclismo. L'obiettivo di TOOT Racing è superare i limiti, non solo in termini di velocità, ma anche migliorando ogni aspetto della bici per un'esperienza ciclistica senza compromessi.

Tecnologie Avanzate e Materiali High-End: TOOT Racing utilizza tecnologie additive e materiali high-end per garantire componenti leggeri, resistenti e altamente performanti. Ogni dettaglio è curato per ottimizzare l'aerodinamica, risparmiare watt meccanici e garantire il controllo di deformazioni e rigidezze.

Competizioni e Campi di Gara: I componenti di TOOT Racing sono sviluppati e testati in competizioni e sui campi di gara, dove ogni vantaggio conta. Questa esperienza diretta nelle condizioni più estreme consente a TOOT Racing di offrire a ogni appassionato un'esperienza unica e prestazioni superiori.

EMOZIONE, COMPETENZA, INNOVAZIONE

TOOT Racing è consapevole che la strada per l'eccellenza non è pianeggiante, ma è fatta di curve, salite e accelerazioni mozzafiato, cadute, vittorie e sconfitte. I componenti di TOOT Racing non sono solo parte della bici, sono il legame tra il ciclista e la strada. Ogni gara, ogni pedalata è un'opportunità per il ciclista di superare se stesso. TOOT Racing non segue la logica industriale, segue il battito del cuore di chi ama la sfida, di chi cerca il massimo e di chi vive per la passione del ciclismo. Ogni componente scelto è una dichiarazione di intenti: sei pronto a superare ogni limite e ad abbracciare l'emozione della corsa?"

"Non stiamo solo progettando bici e componenti. Stiamo plasmando esperienze. Che tu ambisca all'oro olimpico o semplicemente voglia divertirti pedalando per migliaia di chilometri, TOOT Racing è qui per trasformare la tua passione in un'avventura su due ruote. Siamo l'anello di congiunzione tra la tua ambizione e il massimo delle prestazioni, unici come il tuo percorso ciclistico. TOOT Racing non segue la logica industriale, segue la tua passione. Siamo qui per innovare, ispirare e portare ogni ciclista a un livello superiore. Ogni componente è progettato per ciascuno, perché ogni pedalata merita di essere straordinaria."

"Ci dicono spesso che i nostri componenti e le nostre bici non sono per tutti. È vero, non sono per tutti, sono per ognuno. Ognuno è diverso, con aspirazioni e aspettative uniche. La nostra filosofia, simile a quella tipica del motorsport racing, si discosta dal replicare pezzi cui adattare le proprie esigenze. Ci concentriamo su progettazione, personalizzazione e scelta, offrendo a ogni appassionato la possibilità di esaltare le proprie ambizioni. Nel cuore di ogni componente c'è l'impegno per l'eccellenza, la ricerca della perfezione. Utilizziamo materiali high-end e tecnologie cutting-edge perché crediamo che ogni dettaglio conti. La collaborazione con Compmech Università di Pavia è la chiave di volta, unendo scienza e passione in ogni creazione".

IDEE, tecnologia e passione

TOOT Racing è più di una marca, è l'incarnazione della passione per il ciclismo portata a nuovi livelli di eccellenza. Ogni componente progettato e sviluppato da TOOT Racing è immerso nella dedizione e nella ricerca dell'assoluto. Non stiamo solo creando parti, stiamo creando un'esperienza emozionale per gli appassionati che vedono la bici non solo come un mezzo, ma come un'estensione di sé stessi. La collaborazione di TOOT Racing con Compmech Università di Pavia è la fusione tra la precisione scientifica e l'anima del ciclista. È il punto d'incontro tra ingegneria avanzata e la sensazione del vento sulla pelle durante una discesa veloce. Ogni componente prodotto da TOOT Racing è il frutto di questa sinergia unica, dove la scienza e la passione si fondono.

PENTAGRAM

RAZZE PER TUTTO

Cinque razze sempre: la ricerca su pista ha permesso di sviluppare un nuovo cerchio da prestazioni estreme ottimizzato per tubeless. La sfida del design team TOOT Engineering è stata quella di portare su strada la performance di una ruota a razze con il comfort e la guidabilità di una ruota tradizionale a raggi.

ROAD AERO
ROAD CLIMBING
GRAVEL / ALLROAD

"La soluzione clincher/tubeless ha confermato una superiorità tecnica dimostrata anche dalla ruota Hourglass HG95T omologata per le Olimpiadi ed è intorno a questa configurazione che la ricerca su materiali e processi produttivi ha portato a un wheelset dal rapporto stiffness to weight unico al mondo. La configurazione a 5 razze e il rim da soli 34mm hanno permesso di ottenere una ruota maneggevole e facile da guidare in ogni condizione con un peso da record anche per una ruota a raggi".

HOOKLESS HANDMADE

La coppia con rim hookless per tubeless da 25-28mm (canale interno 23mm) raggiunge il peso di 1.475 gr con la speciale laminazione CPL3 in fibra Torayca T800 e T1000 intorno alla flangia del mozzo. La laminazione è completamente realizzata a mano, la finitura trasparente (opaca o lucida) permette di vedere perfettamente le sovrapposizioni e gli orientamenti delle pelli in carbonio 3K Plain rese note dalle parti in carbonio a vista di Lamborghini.

AERO ALLROUND, ANCHE GRAVEL

Il Mozzo TOOT “Race5” ospita cuscinetti ad alta scorrevolezza, il corpo mozzo è realizzato in CNC e disponibile con freewheel Shimano, Xdr e specifico N3W per Campagnolo Ekar. La versione Pentagram X5 ha un cerchio irrobustito nelle ali dell’hookless per ospitare tubeless fino a 50mm anche per uso gravel, disponibile anche in versione BOOST.

Peso coppia 1.475 gr +/- 5%

Design: Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Engineering: TOOT RACING

Structural simulations | Compmech UniPv

Torayca T800 / T1000 3K plain handmade

pentaweight
penta5
penta1

ALIEN TRIPOD

dalla pista alla strada

Nel 2018 TOOT Engineering sviluppò la prima ruota a razze da pista a perno passante. Dopo un'anno di esperienza con prototipi di mozzi sviluppati in collaborazione con l'americana Industry9 fece esordio in gara l'anteriore ALIEN TRIPOD Thru Axle da pista che divenne l'arma di molti atleti di livello mondiale.

ROAD AERO
ROAD CLIMBING
GRAVEL / ALLROAD

"Una ruota pensata per la velocità e la maneggevolezza. Sarebbe facile seguire il marketing e parlare della "ruota più veloce del mondo" ma i dati dicono che il corpo mozzo TOOT Alien a perno passante con cuscinetti a lubrificante secco rispetto a mozzi commerciali con cuscinetti ceramici garantiscono il 3,7% di velocità guadagnata a parità di watt. Questo vuol dire che se con una ruota con cuscinetti ceramici a 400W si mantengono i 50km/h, con la alien la velocità sale a 51,8 Km/h. L'aerodinamica del profilo UDROP® migliora l'efficienza delle razze ottimizzando i flussi sul centro ruota soprattutto su strada."

MULTIDISCIPLINARE

Le simulazioni dinamiche hanno permesso di ottenere una elevata rigidezza flessionale senza penalizzare la guidabilità: le due trispoke offrono prestazioni paragonabili se non superiori alla combinazione razza/lenticolare, anche in discipline veloci come Triathlon e prove a cronometro. Una scelta certamente votata alla velocità che su strada rappresenta un perfetto equilibrio tra watt saving e maneggevolezza. Disponibili per tubolare e per copertoncino, le ALIEN TRIPOD hanno un profilo da 67 mm di altezza e un canale interno da 21 mm. Sono disponibili anche in versione BOOST per pneumatici gravel.

Peso coppia 1.815 gr +/- 5%

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Engineering: TOOT RACING

Structural simulations | Compmech UniPv

Textreme® HM 1027 12K plain handmade

LEVRIERO RRX TOOT ALIEN TRIPOD REAR
IMG_7802
tripodcassette-scaled

ALIEN AREA51 TT

dalla pista alla strada

AREA51 è una ruota lenticolare di nuova concezione con profilo NURBS asimmetrico e doppia forma arrotondata sull'asse longitudinale del cerchio. Questa "forma" migliora l'efficienza aerodinamica del 18% rispetto a un profilo lineare lenticolare e facilita la guida ad alta velocità riducendo al minimo le turbolenze superficiali. La costruzione in carbonio TeXtreme® 12K a vista esalta anche l'utilizzo di materiali compositi di valore tecnico ed estetico dimenticati dal mondo industriale.

ROAD AERO
ROAD CLIMBING
GRAVEL / ALLROAD
TRIATHLON: La combinazione ALIEN TRIPOD anteriore e ALIEN AREA51 posteriore è testata in galleria del vento come una delle soluzioni ideali anche in presenza di vento laterale. Grazie al profilo asimmetrico del cerchio la ALIEN51 risulta stabile e giodabile anche su percorsi tecnici.

"Una ruota pensata per la velocità e la maneggevolezza. Sarebbe facile seguire il marketing e parlare della "ruota più veloce del mondo" ma i dati dicono che il corpo mozzo TOOT Alien con cuscinetti a lubrificante secco a perno passante rispetto a mozzi commerciali con cuscinetti cercamici garantiscono il 3,7% di velocità guadagnata a parità di watt. Questo vuol dire che se con una ruota con cuscinetti ceramici a 400W si mantengono i 50km/h con la alien la velocità sale a 51,8 Km/h. L'aerodinamica del profilo UDROP® migliora l'efficienza delle razze ottimizzando i flussi sul centro ruota soprattutto su strada."

SAME WATT MORE SPEED

L’evoluzione della ruota lenticolare su strada non ha mai avuto uno sviluppo votato alla ricerca del “guadagno marginale”: il mercato non è abbastanza grande da giustificare gli investimenti in ricerca che sarebbero invece necessari. Dal 2019 TOOT RACING attraverso il progetto ALIEN ha espressamente lavorato a nuove forme - ottimizzate dai test in galleria del vento e dall'esperienza di atleti internazionali nelle gare su pista - per offrire un prodotto di eccellenza anche dal punto di vista del marginal gain. I test svolti nella Galleria del Vento del Politecnico di Milano hanno fornito dati comparativi migliorativi rispetto ai competitor con margini superiori al 10%. Non si tratta di un valore riferito solo alla diminuzione di drag: è un dato complessivo di risparmio di watt a parità di velocità. Una differenza rilevante, dato che nel mondo racing, su pista come nelle cronometro e nel triathlon nessuno vuole risparmiare watt, tutti vogliono andare più veloce.

Peso 1050 gr +/- 5%

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Engineering: TOOT RACING

Structural simulations | Compmech UniPv

Textreme® HM 1027 12K plain handmade

0A2A5499
0A2A4632
0A2A2028

HOURGLASS HG95

dalla pista alla strada

HOURGLASS è una ruota con sezione brevettata a clessidra con una sezione massima oltre i 30mm: la superficie è progettata per mantenere il flusso d’aria lontano dai raggi e dalle parti a rotazione veloce. In questo modo si ottiene una riduzione della resistenza aerodinamica del 21% rispetto a un cerchio a profilo lineare, per una prestazione molto simile a una ruota anteriore lenticolare o a razze ma più guidabile e meno soggetta al vento laterale.

ROAD AERO
ROAD CLIMBING
GRAVEL / ALLROAD

"In pista la sensazione è quella di avere una ruota a basso profilo leggera e maneggevole. Quando la velocità aumenta la sensazione di spinta è spaventosa. La progettazione del profilo del cerchio è stata studiata per minimizzare il drag aerodinamico ma soprattutto per staccare il flusso dalla superfice del rim e dai raggi. Le simulazioni CFD hanno permesso di definire i profili e le sezioni più adatte a questo scopo a velocità elevate. Il confronto tra modelli stampati in 3D in materiale plastico e testati in galleria del vento ha permesso poi di definire la sezione più efficace".

FIGLIA DEL VENTO

Tutto ciò che hai sempre immaginato su una ruota è stato riscritto dai designer e ingegneri di TOOT RACING ENGINEERING con il supporto di Bianca Advanced Innovations e COMPMECH dell'Università di Pavia. HOURGLASS® HG95 bilancia una rigidezza flessionale e torsionale uniche per una ruota a raggi con leggerezza e maneggevolezza. L'aerodinamica è stata migliorata con lo studio di un profilo dal design brevettato, alto 95mm con sezione a “clessidra” e raggi in carbonio ultra wide. Il mozzo è dotato di cuscinetti sovradimensionati (con rivestimento ceramico) e perno passante da 12 mm. Dopo un anno di test la ruota è stata presentata in versione copertoncino o tubeless. Su richiesta è possibile averla anche in versione tubolare. I test hanno dimostrato una minore resistenza all'avanzamento con il copertoncino da 23/25 mm rispetto al tubolare grazie alla combinazione di un migliore impatto aerodinamico e di una minore resistenza al rotolamento.

Peso coppia 1.675 gr +/- 5%

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Engineering: TOOT RACING

Structural simulations | Compmech UniPv

TOOT Zerocoating® Raw UD

IMG_9579
IMG_0333
IMG_0603

YOTTALIGHT YL31CS

LE ruote più leggere si misurano in tempo, non in peso.

Yotta è un prefisso che esprime il fattore 1024, ovvero un valore estremamente alto che insieme al termine “leggero” indica quanto il concetto di peso per i tecnici di TOOT RACING si esprima attraverso una grande moltitudine di variabili. Una ruota leggerissima ma non abbastanza rigida per trasmettere potenza senza deformarsi o non abbastanza precisa per garantire una guida sicura e veloce in discesa può far bella figura sulla bilancia, non nelle situazioni in cui il risultato conta.

ROAD AERO
ROAD CLIMBING
GRAVEL / ALLROAD

NESSUNA RINUNCIA: meno di un kg per il wheelset

Leggerezza non può voler dire rinunciare a qualcosa. Guidabilità e sicurezza sono al primo posto per i progettisti di TOOT RACING mentre le caratteristiche di scorrevolezza e rigidezza di una ruota dedicata alla performance in salita (e dunque in discesa) rappresentano i requisiti imprescindibili per trasmettere feeling e trazione. YS31CS non accetta compromessi. Progettata e realizzata con le tecnologie più avanzate garantisce a ogni appassionato di salita non solo la leggerezza ma l’esaltazione delle sue prestazioni quando la pendenza cresce.

"Tante volte un corridore sceglie le ruote in base alla tappa, al percorso, alle intenzioni che ha in gara. Sono state più le volte che ho dovuto scegliere per necessità che per la reale possibilità di ottimizzare il setup della bici in funzione delle mie prestazioni. A volte al giro, nelle cronoscalate, preferivo una ruota ad alto profilo ma più rigida: quando “sali a tutta” non senti cinquanta grammi di peso di differenza mentre se spingi e senti la ruota flettere è un inferno. La soluzione delle YL31CS è geniale. A differenza delle altre ruote con raggi in carbonio equilibra peso e rigidezza garantendo un feeling davvero esaltante sulle pendenze più dure".

X5TREAM® CARBON

Per ottenere la massima leggerezza dal cerchio senza rinunciare alla rigidezza gli ingegneri TOOT RACING hanno sviluppato un rivoluzionario layup per cerchio definito X5TREME®. Si tratta di una tecnologia che richiede una laminazione al 100% manuale: 5 strati di carbonio UD sono disposti con un angolo di 30° uno rispetto all’altro in corrispondenza di ogni foro del cerchio. Il cerchio è forato in stampo per mantenere intatte le caratteristiche del composito. Questa tecnologia permette di irrigidire il cerchio nelle aree di trazione dei raggi e permettere un pre-tensionamento ottimale risparmiando grammi nei punti meno sollecitati.

INGEGNERIA RAFFINATA

Il mozzo TOOT YOTTALIGHT SP è dotato di cuscinetti ceramici ad alto scorrimento con lo stesso trattamento riservato alle ruote dei campioni su pista. La rivoluzionaria raggiatura con raggi proprietari in carbonio ultrawide consente un risparmio di peso del 13% rispetto ai raggi in alluminio e un incremento di rigidezza del 6%. Raggiata completamente a mano in Italia da PippoWheels, a differenza di altre ruote con raggi in carbonio estremamente leggere, permette di sostituire facilmente i raggi in caso di rottura.

Peso coppia 985 gr +/- 5%

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Engineering: TOOT RACING

Structural simulations | Compmech UniPv

Bianca Advanced Innovations® X5TREME® carbon rim handmade

IMG_0372
IMG_0364
IMG_0362

ASHAA RR

AEROCUSTOM 3D PRINTED ACCIAIO 316L

Si chiama ASHAA ed è stato realizzato in versione strada, pista e gravel da TOOT Engineering, stampato in 3D in acciaio con l’ingegneria del professor Gianluca Alaimo di CompMech Group Unipv con l’obiettivo di “ricalibrare” la forma del manubrio alle prestazioni ricercate dall’atleta .

New concept / design
New concept / ENGINEERING
New concept / PERFORMANCE
Il manubrio ASHAA RR può essere parametrizzato per ottimizzare la posizione dell'atleta.Nella foto la versione realizzata per il due volte Campione del Mondo su pista Jan Willem Van Schip.
Facundo Lezica in posizione aerodinamica con ASHAA 3D. Rispetto a un manubrio tradizionale (40 cm) la riduzione del CDA è superiore al 7% con un risparmio in termini di potenza del 4%.
La versione OPDS® di ASHAA 3D permette una posizione molto raccolta senza dover necessariamente inclinare i comandi verso l'interno rispondendo esattamente ai requisiti di sicurezza richiesti dall'UCI.

"Ok signore e signori questo manubrio progettato da TOOT Engineering è stato sviluppato per ottimizzare la mia posizione aerodinamica nel rispetto delle regole UCI. Ho sempre cercato di lavorare sulla mia posizione in bici e con i manubri tradizionali ero scomodo e costretto a tenere il polso in modo innaturale. Con ASHAA ho la presa perfetta sui comandi e la pressione è molto inferiore, più confortevole e performante.
Romolo e Professor Gianluca mi hanno mandato alcuni prototipi in plastica che ho potuto montare sulla bici per provare posizioni diverse e ottimizzare le forme in modo che il "drop" fosse ideale per me, per come sto meglio in bici io, con la posizione più aerodinamica possibile senza compromettere il comfort e la guida. La versione finale è stampata in 3D: è rigidissima, pesa quanto il mio vecchio manubrio in alluminio ed è almeno 3 volte più rigida! La posizione mi permette di essere veloce e in perfetta sintonia con la bici".

OTTIMIZZAZIONE DELLA PRESTAZIONE

Facu Lezica ha sviluppato le simulazioni 3D e testato un lotto di prototipi. Ora Jan-Willem van Schip - dopo aver vinto due campionati del mondo su pista - con TOOT engineering ha avuto il piacere di ottimizzare sulle sue misure colossali una versione Custom dell’ASHAA road 3D progettata da Bianca Advanced Innovations con l’ingegneria di Gianluca Alaimo e CompMech Group Unipv. Il risultato è una versione custom di ASHAA RR che gli consente di migliorare l’efficienza aerodinamica del 3%. Cosa significa? Se con una curva normale di 40 cm a 386W faceva 45km/h, con la posizione che questo manubrio gli permette fa ben 47km/h, e mantenendo le leve perfettamente allineate all’impugnatura. E ricordate che più la velocità aumenta più è ampio il divario tra i due valori.

Peso 360/480 gr a seconda di misura e rigidezza

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

3D design: Facundo Lezica

Simulazioni e strutture: Ing. Gianluca Alaimo

Engineering: TOOT RACING | COMPMECH UNIPV

Structural simulations | Compmech UniPv

Costruzione: 3D printing SLM steel 316L

0640BA23-6A1B-41B8-96E2-FC79EB6E7CAD
IMG_6273
IMG_6236

ASHAA RR CARBON

AEROCUSTOM TRASVERSALE

Solo acciaio? No: ecco ASHAA RR Carbon Se Ashaa RR rappresenta l'esaltazione massima per chi cerca la prestazione assoluta e un uso specifico, con Ashaa RR Carbon lo staff di Toot e CompMech ha lavorato per la ricerca di un equilibrio totale.

New concept / design
New concept / ENGINEERING
New concept / PERFORMANCE
Le geometrie di ASHAA RR CARBON permettono di ottimizzare l'aerodinamica senza penalizzare guida, sicurezza e spinta anche in salita
La comparazione tra ASHAA RR CARBON e il manubrio ENVE SAS ottenuta sovrapponendo le curve con la medesima misura di stem. La posizione consentita da ASHAA equilibra con l'aumento di reach e stack la ciusura delle mani con una riduzione del drag superiore al 10%

"Ashaa dovrebbe diventare un patrimonio mondiale dell'umanità: "comodamente aero" non è più un ossimoro

AERO QUANDO SERVE TOTALE SEMPRE

Se l’obiettivo di TOOT Racing è quello di permettere a ciascun atleta di poter migliorare le proprie prestazioni su obiettivi specifici senza compromessi, con Ashaa RR Carbon il design team ha lavorato allo sviluppo di una geometria che permette di sfruttare i vantaggi aerodinamico della posizione che Ashaa consente di avere quando serve valorizzando ogni fase della pedalata dalla guida in discesa alla massima efficienza sulle salite più dure. Ashaa RR Carbon è predisposto per il passaggio cavi all’interno del manubrio, compatibile con tutti i sistemi di stem passaggio cavi integrato. Su richiesta è possibile ordinare anche lo stem in titanio, carbonio o alluminio per passaggio cavi interni ACR o Cablebox o DCR nella misura desiderata.

Peso 330 gr

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

3D design: Facundo Lezica

Simulazioni e strutture: Ing. Gianluca Alaimo

Engineering: TOOT RACING | COMPMECH UNIPV

Structural simulations | Compmech UniPv

Costruzione: Fibra di carbonio T1000 3k twill

ASHAA 3
ASHAA 4
IMG_5791

3DNAMIC SADDLE

3DADAPTIVE

Le selle 3DNAMIC TOOT RACING utilizzano una struttura monopezzo a guscio e binari co-stampati e non incollati che supera gli standard di sicurezza ISO, è leggera ma ben ammortizzata e offre comfort e prestazioni in qualsiasi posizione, a qualsiasi velocità. Le selle TOOT RACING sono progettate da Bianca Advanced Innovations in Italia, la struttura in fibra di carbonio 3Ktwill è realizzata a mano in UK mentre l’imbottitura stampata 3D in TPU e l’incollaggio viene completato nei laboratori di Montichiari per ogni ciclista. Prima di essere messa a disposizione di ogni appassionato la sella 3DNAMIC è stata testata in gara da atleti professionisti e dagli atleti del TOOT RACING Factory Team che ci forniscono feedback critici e oltre a ottenere prestazioni straordinarie in sella in diverse specialità.

Il design 3DNAMIC elimina il sovraccarico dei punti di pressione durante le lunghe pedalate, garantendo prestazioni ottimali in qualsiasi condizione. La parte anteriore della sella è più morbida per aumentare il comfort quando il ciclista è in una posizione aggressiva. La parte posteriore è più rigida garantisce supporto durante la pedalata in salita.

COMFORT IN OGNI POSIZIONE

Il “3DNAMIC PAD” è stato progettato da Bianca Advanced Innovations utilizzando Adaptive Dynamic Interface una tecnologia di acquisizione telemetrica della pressione esercitata dal ciclista monitorata “live” su veri percorsi stradali. Questa tecnologia consente la creazione di parti con proprietà meccaniche, strutturali e di finiture eccezionali e ottimizzati per assecondare e esaltare il gesto dell’atleta in ogni situazione. La tecnologia di stampa 3D è il miglior metodo disponibile per produrre strutture complesse flessibili. L'integrazione di questa struttura flessibile con la struttura in carbonio laminato offre un comfort eccezionale della sella con un peso di soli 175 gr.

ATTENZIONE AI DETTAGLI

La base di 3DNAMIC è in carbonio con un disegno di rinforzo triangolare nella parte inferiore. I rail non sono semplicemente incollati al guscio ma costampati con la struttura primaria. Rispetto all'incollaggio adesivo, questo design conferisce maggiore affidabilità con una significativa riduzione del peso. Il pad “3DNAMIC” è diviso in tre aree con differente risposta alla pressione generata dalla geometria della struttura reticolare in TPU stampato in 3D e dal dimensionamento delle pareti delle celle.

Peso 175gr.

Design Romolo Stanco I Bianca Advanced Innovations

Lunghezza 245 mm larghezza max 145mm

Tre aree di compressione adattive

Costruzione: laminazione carbonio 3K twill

Pad: stampa 3D con tecnologia JetFusion TPU

IMG_0510
IMG_0398
IMG_0385

RATIO SADDLE

LEGGEREZZA RAGIONEVOLE

RATIO è il risultato raffinato di progettazione e ingegneria abbinati all'analisi del feedback e delle prestazioni di ciclisti professionisti. La sella è progettata per essere utilizzata senza imbottitura, rendendola la scelta perfetta per chi vuole alleggerire la propria bici senza rinunciare al comfort.

"Progettata per andare ovunque con attenzione ossessiva alla stabilità e alla guidabilità. "X" è sinonimo di CROSS, di "crossover" di una identità incrociata tra la pura performance e il gusto di poter pedalare ovunque. "

PRESTAZIONE & COMFORT

RATIO CARBON è realizzata completamente in carbonio con un a ampia apertura centrale per scaricare la zona centrale di appoggio, mantenere il fondello asciutto e scivolare facilmente sulla sella nella posizione desiderata con sicurezza e grip sempre ottimali. Il guscio è laminato con un layup flessibile che attenua efficacemente le vibrazioni associate alle strade sconnesse, mentre un modello di rinforzo triangolare nella parte inferiore lo rende estremamente stabile. RATIO CARBON è in stata sviluppata in soluzione “full carbon” con l’intenzione di ottimizzare le prestazioni e il peso in totale sicurezza grazie al disegno di rinforzo triangolare nella parte inferiore. Le rotaie non sono semplicemente incollate al guscio ma inserite in fessure rinforzate. Rispetto all'incollaggio adesivo, questo design conferisce maggiore affidabilità e una significativa riduzione del peso.

IMG_0541
IMG_0553
IMG_0547

TheJason

Drivetrain 13V per EKAR® con cassetta 11/42

Una delle migliori soluzioni tecniche per bici da corsa, il cambio Campagnolo® EKAR 1x13 trova un nuovo alleato nel kit di trasmissione THEJASON, sviluppato dai tecnici TOOT Racing e utilizzato per tutta la stagiona strada 2023 dal TOOT RACING Factory Team. La cassetta realizzata in CNC 11/42 e la possibilità di montare corone dal 48T al 54T (oltre su richiesta) per guarnitura Campagnolo Ekar® o aftermarket trasforma il gruppo meccanico italiano in una delle più radicali armi da “gara” sul mercato.

TUTTI PER UNO

Sembra un dato relativamente piccolo ma significa che se a 250W con un 49x12 si raggiungono i 40Km/h la stessa velocità con 65x16 viene mantenuta con circa 20W in meno. E questa relazione, evidenziata anche da una tesi di laurea presso Università di Pavia i cui relatori sono stati dott. Romolo Stanco e prof. Gianluca Alaimo, è reale su qualsiasi percorso, in velocità, in salita, a cronometro. Per questa ragione nelle recenti gare a cronometro si sono visti atleti vincenti con corone con oltre 60 denti e anche in salita i professionisti hanno iniziato a utilizzare il monocorona.

QUALCHE NUMERO

La trasmissione THEJASON consente di sfruttare il gruppo CAMPAGNOLO EKAR con una rapportatura che consente di avere uno sviluppo metrico molto esteso e una ottimizzazione sui rapporti utilizzati più frequentemente.

CORONA da 48T a 54T per ridurre l’effetto poligonale della corona e ottimizzare il rendimento della trasmissione. A parità di sviluppo metrico dal 52x23 al 36x16 (ratio 4,45 sviluppo 4,75 metri) l’efficienza del rapporto 52x23 è migliore del 7%.

CASSETTA 13V realizzata in CNC con scala rapporti 11/42. Consente di scegliere come corona una 50T o 52T e avere come rapporto più agile 50x42 o 52x42 paragonabili a un 36x29 ma con un risparmio di watt del 7,5%

CATENA TBNC® 13S con trattamento derivato dal drivetrain KATHENEENA® vincente su pista a livello mondiale e che garantisce una scorrevolezza superiore rispetto a una lubrificazione ceramica e una durata del trattamento doppia.

"Abbiamo iniziato a lavorare sul monocorona su bici da gara nel 2017, nelle criterium nordamericane della stagione 2018 usavamo un monocorona 1x11 meccanico con cassetta 11/40 realizzata artigianalmente in laboratorio ma funzionava, era molto più efficiente di un 2x11 e permetteva di avere sempre la catena sui rapporti centrali minimizzando le perdite meccaniche. Quando prima Rotor e poi Campagnolo hanno presentato l'1X13 per noi è stato naturale pensarlo in chiave racing. Montando una corona 52T la gear ratio del rapporto più agile è 2,45 la stessa di un 36/38. "

PER UN DENTE IN PIu' (o due)

Le esperienze e i test su pista che hanno portato gli ingegneri di TOOT RACING a sviluppare con DID CHAIN e Csoltmester la trasmissione KATHENEENA® dimostrano con test di laboratorio e telemetria in gara la maggiore efficienza di rapporti che riducano gli stress sulla catena limitando l’effetto poligonale dovuto al passaggio su ingranaggi con un numero di denti ridotto. Per minimizzare la “perdita di watt” dovuta alla inefficienza della trasmissione su pista si utilizzano rapporti con corone molto grandi (oltre 65T) e pignoni di 16-17T non per ottenere sviluppi metrici superiori a quelli di rapporti stradali ma per ottimizzare la resa della trasmissione. Un 65x16 sviluppa infatti 8,58 metri con una copertura da 25mm mentre un 50x11 9,60 metri! Tuttavia test di laboratorio dimostrano che la dispersione in percentuale di un rapporto 50x11 rispetto a un 65x16 è di circa il 9% superiore.

IMG_0294
IMG_0710
IMG_9432